Loading

Riccardo Cordero

Nasce nel 1942 ad Alba in provincia di Cuneo.
Nel 1963 si diploma “con lode” in Scultura presso l’Accademia Albertina di Torino, dove ha insegnato prima presso il Liceo Artistico e in seguito come titolare della cattedra della Scuola di Scultura fino al 2001.

Ha operato come scultore in Argentina, Brasile, China, Francia, Iraq, Germania, Spagna, Svizzera, Uruguay e Stati Uniti.

Dal 1960 partecipa su invito a importanti mostre d’arte nazionali e internazionali e nel 1978 è invitato con una personale alla XLIX Biennale di Venezia mentre nel 2005 è invitato alla XIV Quadriennale di Roma.

Da tempo collabora con la Fondazione Copernico di Milano, la Fondazione Materima di Casalbeltrame, lo Sculpture Park di Shanghai (China), la Galerie Werner Wohlhüter di Leibertingen (Germania) e la Die Galerie di Francoforte (Germania).

È risultato vincitore in numerosi concorsi internazionali di scultura ed ha realizzato molte opere monumentali. Tra le tante si ricordano:
a Torino (Disarticolare un cerchio, Galleria d’Arte Moderna e Chakra in piazza Galimberti).

Dal 2005 fino ad oggi, è stato invitato in China a realizzare opere sempre monumentali in spazi pubblici e privati a: Shanghai, Taiwan, Wuhu, Pechino, Haining e Zhengzhou.

Nel 2021, è risultato tra i vincitori del concorso bandito a Pechino, in occasione delle Olimpiadi e Paraolimpiadi invernali 2022, con la scultura New ET, alta 17 metri, ed partecipato come invitato alla 1° Biennale Internazionale d’arte di Macao (China)

Tra le più importanti e recenti mostre personali si possono ricordare:

  • 2001 – Cordero, King, Venet -Museo dell’Automobile, Torino;
  • 2006 – l’antologica itinerante Riccardo Cordero, opere 1960-2006 organizzata dalla Regione Piemonte nella Sala Bolaffi di Torino, e poi spostata in Spagna e Sud-America al: Museo Universidad di Alicante in Spagna, Municipalidad di Montevideo in Uruguay, Centro Cultural Borges a Buenos Aires in Argentina e Fundacao Memorial de America Latina a San Paolo del Brasile.
  • 2012 – Macromondi spezzati a Castelpergine in provincia di Trento (Italia)
  • 2013 – Riccardo Cordero, Giganti dell’età del ferro 1960-2013, Filatoio di Caraglio (Italia)).
  • 2015 – Riccardo Cordero, Skulpturen/Zeichnungen, Galerie Wohlhüter, Leibertingen (Germania).
  • 2019 – Eduard Angeli & Riccardo Cordero, Malerei und Skulptur, Die Galerie, Frankfurt am Main, (Germania)
  • 2021 – L’Universo di Riccardo Cordero, Biennale di Monte Tamaro, Rivera, (Svizzera)